Basilica di Agliate, una passeggiata al parco di Agliate

Una tappa obbligatoria per conoscere la Brianza è senz’altro la basilica di Agliate. Un complesso architettonico risalente al Medioevo (X secolo circa) formato da una chiesa romanica a tre navate ricco di affreschi di artisti locali, un battistero e un campanile.

Grotte di Realdino e Orrido di Inverigo

Immersi in un contesto naturale fatto di boscaglie, rocce e piccoli fiumi, l’orrido di Inverigo e le grotte di Realdino sono da sempre meta di passeggiate e relax di milanesi e monzesi al riparo dalla calura estiva.

L'Oasi di Baggero - Merone

L'Oasi di Baggero è una riserva naturale protetta che occupa un’area di 225 000 metri quadrati. È situata tra Merone, Monguzzo, Lurago d'Erba e Lambrugo.
L’Oasi di Baggero fa parte dal 2002 del Parco Regionale della Valle del Lambro. È caratterizzata dalla presenza di due laghetti profondi da 5 a 6 metri per un’estenzione totale di circa 8 ettari.

Tra Pasturo e Barzio: passeggiata con escursione nei maggenghi

Da Milano, Strada Statale 36 del Lago di Como e dello Spluga, direzione Lecco, uscita Valsassina, seguire SS 36DIR e poi Strada Provinciale 62 in direzione di Barzio.

Il percorso a piedi o in mountain bike inizia vicino a Barzio (LC), nel parcheggio della Comunità Montana Valsassina (Via Fornace Merlo).

Dal parcheggio della Comunità Montana ci si dirige verso Pasturo. Presso una rotonda, proseguire sulla via Provinciale.

La Valle di Cantalupo, una passeggiata tra pini e robinie

Valle di Cantalupo (foto: L.Brivio)
La valle che segue il torrente Cantalupo, torrente che scorre solo durante e dopo grandi piogge, inizia dal cimitero di Canonica.
Il paesaggio naturalistico è caratterizzato da una massiccia presenza della robinia, ma la peculiarità botanica che fa sembrare unica la valle è la folta pineta artificiale di Pinus strobus, nei pressi di Cascina Chignolo, meta favorita per percorsi di educazione ambientale. Nella parte centrale, vicini alla valle, sono ancora presenti molte distese agricole che accrescono la bellezza di questo territorio.

Parco Rio Vallone, itinerario del Rio Vallone

Il percorso si estende per poco meno di 12 Km; parte da Gessate, finisce a Camuzzago di Bellusco. Il tempo di percorrenza previsto è di circa tre ore.

Raggiungibile dalla fermata della metropolitana di Gessate, l'itinerario propone una camminata su pista ciclopedonale lungo la roggia Trobbia, con brevi tratti di strada asfaltata.

L' Orrido di Bellano – Lecco


In queste enormi insenature naturali, dove l'acqua scorre vigorosa, il silenzio è turbato solo dal fragore delle cascatelle.

La gola dell’Orrido di Bellano è stata creata circa 15 milioni di anni fa dal torrente Pioverna.

Il percorso che vi proponiamo è breve ma consente di esplorare un tratto molto bello caratterizzato da una folta vegetazione, cascate, grotte e rocce levigate.